COME SOSTENERE IL REFERENDUM

Per sostenere la richiesta referendaria occorrono numerose adesioni da parte di cittadini identificati da nome, cognome e n° di carta d'identità.
A rigore questi dati non bastano senza una firma autografa, ma se abbastanza numerosi possono smuovere il Comune e fargli indire un referendum.
Le NOSTRE proposte referendarie potrebbero venire cambiate, ma sarebbe già molto andare comunque ad una consultazione popolare.
In questo BLOG potete informarvi e commentare gli articoli che varranno postati.
Non occorre essere pro o contro il progetto : occorre essere a favore di scelte democratiche, non calate dall'alto, per qualcosa che avrebbe un impatto di portata storica sulla vita della città, nel bene o nel male.
Puoi aderire dal blog inserendo nome e cognome, la tua e-mail ed il N° della tua carta di identità dalla finestra "ADERISCI ALL'INIZIATIVA.
Il nostro indirizzo e-mail è : info@ccc-milano.it . Il sito della nostra associazione, che si occupa di Milano a 360 gradi, è : http://ccc-milano.blogspot.it

sabato 12 gennaio 2019

MANCANO I SOLDI DALLA REGIONE E SALA SOSPENDE

Il Consiglio Regionale Lombardo ha negato il suo sostegno economico all'operazione "riapertura navigli milanesi" ed il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si è infine arreso, forse a malicuore, o forse no, perché l costo delle opere eccede di gran lunga e risorse disponibili in Comune, e parliamo soltanto dei costi stimati,largamente inferiori a quelli effettivi attesi.

I milanesi, la maggior parte, tirano un sospiro di sollievo, in particolare quelli interessati più da vicino ai cantieri ed alle restrizioni viabilistiche, in corso d'opera e ad opera completata, come Via Melchiorre Gioia.
Ma si tratta solo di una sospensione, non di una cancellazione definitiva.
Il PGT del Comune conterrà probabilmente riferimenti ad una ricostruzione del sistema dei navigli, anche senza dire, come per tutte le cose dette nel PGT, nè come, né quando, né con quali soldi.

Questa sospensione fa rasserenare il clima di tensione che si stava creando, ma non deve far abbassare la guardia, perché gli interessi dei sostenitori del SI all'opera non per questo scompaiono, e torneranno alla carica, alla prima occasione.

Tutti i comitati del NO faranno bene a farsi sentire, di quando in quando, per far capire che l'attenzione non è scomparsa e che l'opposizione resterà attenta sino a quando questa idea bislacca non verrà definitivamente sepolta.


mercoledì 19 settembre 2018

REFERENDUM PER I NUOVI NAVIGLI MILANESI

UN RETAGGIO STORICO DI MILANO
MA LA CITTA' NON E' PIU' QUELLA

Per qualcuno la STORIA di Milano è legata alla presenza delle vie d'acqua, dei navigli, sostituti minori di quei grandi fiumi che attraversano alcune grandi città, italiane come europee.
La VECCHIA Milano era attraversata da questi corsi d'acqua, di cui rimangono alcune tracce, in particolare a sud, nella zona del Ticinese, dove due grandi canali sboccano nella Darsena, recentemente rinnovata.
Il Comune di Milano, o meglio, CHI lo governa oggi, vuole mettere in atto un progetto costoso e molto discusso di apertura di vie d'acqua nella città, lungo percorsi un tempo occupati dai vecchi navigli.
Molti cittadini ed associazioni sono favorevoli ; molti altri no.

I promotori di questo BLOG sono contrari al progetto, motivatamente e con solidi argomenti.
Lo scopo di questo BLOG è quello di unire i cittadini contrari al progetto, per formulare dei quesiti referendari pro e contro, costringendo l'Amministrazione Comunale ad aderire a questa iniziativa, in modo da rispettare la volontà diffusa di TUTTI i Milanesi e non soltanto di quelli che riescono a trovare il tempo per attivarsi a favore della soluzione che il Comune, in assenza di opposizione, vorrebbe mettere in atto.

Confederazione Cittadinanza Consapevole condivide la scelta di andare a referendum, la sola scelta veramente DEMOCRATICA e non autoritaria, anche se messa in atto da un organismo democraticamente eletto. Il referendum peserà le forze in campo, pro e contro, determinando una scelta che forse non sarà la migliore (ma cosa è migliore ?) ma certamente sarà quella GIUSTA, perché espressione della maggioranza dei votanti di OGGI, non di ieri, quando di questi progetti si parlava vagamente, senza una precisa visione d'impatto sulla città, anche di ordine economico e viabilistico.
Confederazione Cittadinanza Consapevole promuove questa INIZIATIVA CIVICA, il cui esito potrebbe essere favorevole a quanti vogliono questi nuovi canali a Milano, oppure il contrario.
Collaboriamo pertanto alla raccolta di adesioni dei cittadini, allo scopo di esercitare sul Comune di Milano pressioni volta a far indire il referendum, per rispettare le posizioni di TUTTI e non soltanto quelle favorevoli al progetto.
Il nostro indirizzo e-mail è :  info@ccc-milano.it
Il sito della nostra associazione, che si occupa di Milano a 360 gradi, è :
http://ccc-milano.blogspot.it